Calendario www.settimanasantacorato.it

Stampa

 

SCARICA IL PIEGHEVOLE 2019 CONTENENTE IL PERCORSO DELLE PROCESSIONI.

Lato Esterno Lato Interno


 

 

 

I RITI PROCESSIONALI DELLA SETTIMANA SANTA

 

                            VENERDI’ SANTO

PROCESSIONE DI MARIA SS.MA ADDOLORATA

La Confraternita di San Giuseppe organizza, da sempre, le processioni del Venerdì Santo, ossia quella di Maria SS.ma Addolorata e quella dei Misteri, mentre la processione della Pietà, che si svolge il Sabato Santo, è organizzata dalla Arciconfraternita di S. M. Greca.

ORE 04:00 prima dell’uscita della processione dell’Addolorata, la Confraternita di San Giuseppe vive un momento di preghiera riservato esclusivamente ai confratelli e ai devoti-portatori che si apprestano a partecipare alla processione.
Il momento di preghiera è presieduto dal Parroco e si svolge all’interno della Parrocchia di San Giuseppe intorno alla statua dell’Addolorata. Dall’esterno, sul piazzale antistante la Parrocchia, partecipano al momento di preghiera anche migliaia di fedeli che attendono l’uscita della processione e che poi la seguono per tutta la durata del percorso.

ORE 04:50 il suono stridente della “troccola”, portata in processione a turno dai confratelli più piccoli, annuncia l’inizio della processione, seguita dalla Croce penitenziale recante i segni della passione di Gesù, dai devoti-portatori e dai confratelli.

ORE 05:00 esce l’Addolorata, la cui statua lignea a manichino, molto espressiva e molto cara ai coratini, risale alla seconda metà del 1800 (sulla base della statua è incisa la data 1880). L’uscita della statua è accompagnata dal suono della marcia funebre “Eterno Dolore” composta dal maestro Quatrano.

ORE 10:30 la processione dell’Addolorata rientra nella Parrocchia di San Giuseppe.

 

PROCESSIONE DEI MISTERI (pomeriggio e sera)

 ORE 18:00 anche la processione dei Misteri si snoda dalla Parrocchia di San Giuseppe e il suo inizio è annunciato dal suono stridente della “troccola”, portata in processione dai confratelli di piccola età, seguita dal gonfalone di colore nero. L’uscita della processione dei Misteri è accompagnata dalle note dello “Stabat Mater” di Gioacchino Rossini ed è formata da nove statue, nell’ordine: Gesù nel Getsemani (portato in processione dall’Unitalsi e dalla Confraternita del SS.mo Sacramento), San Pietro con il gallo (portato in processione dall’Associazione Santa Bernadette e dalla Confraternita Misericordia), Gesù alla Colonna (portato in processione dalla Confraternita del Purgatorio), Gesù alla Canna (portato in processione dall’Arciconfraternita di Santa Maria Greca), Gesù caricato della Croce (portato in processione dalla Confraternita del SS. Rosario), la Veronica (portata in processione dalla Confraternita del Carmine), il Calvario (portato in processione dalla Confraternita dell’Immacolata), Gesù Morto (portato in processione dall’Associazione Madonna del Pozzo e dalla Confraternita di San Giuseppe) e l’Addolorata (portata in processione dai devoti-portatori della Confraternita di San Giuseppe).

Tre di queste statue, tutte e tre in legno di tiglio policromo, risalgono al 1600 e precisamente quella di San Pietro risale alla seconda metà del 1600, mentre le statue di Gesù caricato della croce e Gesù morto risalgono al periodo 1630-1650.

ORE 21:15 circa inizia il percorso caratteristico “a luci spente” nelle vie del centro storico. Tali vie sono illuminate solamente dalla luce fioca dei lumini posizionati su tutti i balconi e cornicioni e dalla luce delle candele che vengono portate in processione da tutti i confratelli e dai devoti-portatori dall’ingresso del centro storico fino al rientro in Parrocchia.

ORE 22:00 la processione giunge in Piazza Sedile dove ha luogo la Via Crucis cittadina, presieduta dal Vicario Episcopale Zonale ed animata dalle comunità parrocchiali.
Terminata la Via Crucis, la processione continua il percorso a luci spente e si dirige verso la Parrocchia di San Giuseppe, non molto distante, per il rientro che avviene solitamente alle 23:00 circa.

Alla processione dei Misteri, oltre a tutte le Confraternite ed Associazioni Cattoliche cittadine, partecipano anche le Autorità Civili e Militari, infatti, la statua di Gesù morto è scortata da due Carabinieri in G.U.S., mentre la statua dell’Addolorata è scortata da due Vigili Urbani.

 

SABATO SANTO

PROCESSIONE DI MARIA SS.MA DELLA PIETA’ (mattino)

ORE 07:50 dalla Parrocchia di Santa Maria Greca ha inizio la processione della Pietà, la cui statua risale alla fine del 1800, precisamente al periodo compreso tra il 1875 ed il 1899.


ORE 12:30 la processione attraversa Via Luisa Piccarreta, strada limitrofa alla Chiesa di Santa Maria Greca, laddove la statua sosta, per diversi minuti, dinanzi all’Associazione della Serva di Dio Luisa Piccarreta (che ha sede nella casa in cui ha vissuto per gran parte della sua vita terrena Luisa Piccarreta), per vivere un momento di preghiera molto sentito e partecipato da tutta la cittadinanza.


ORE 13:00 la processione fa rientro in Parrocchia.

 

Corato, 19 Marzo 2019

Thursday the 19th. Joomla 2.5 Templates.